IX Sala: Il Marsala le etichette di Gioacchino Sciortino

IL MARSALA

Con i Signori inglesi: Woodhouse, Ingham, Whitaker ed i Florio, nel 1700-1780 ha inizio l'industria vinicola del Marsala.

GARIBALDI ED IL MARSALA

Nei giorni 19 e 20 Luglio 1862 Ignazio Florio invitò il generale Garibaldi a visitare lo stabilimento e con l’occasione fece gustare un vino Marsala dolce che trovò ottimo.
Da quel giorno è nata l’etichetta Marsala con l’appelativo “Garibaldi”

LOCANDINE PUBBLICITARIE

Nel 1904 venne fondata la Florio & C S. A. V. I. ( Soc. Anonima Vinicola Italiana) con i soci, tutti di Marsala.

Nel 1906 venne costituita la S.A.V.I Florio & C. ed entrava come socio la società Anonima distillerie Italiane di Milano.

Nel 1924 la Società passò sotto il controllo della Cinzano di Torino.

Nel 1928 -1929 la Cinzano acquistò le azioni della Woodhouse e della Florio incorporando e dando vita alla SAVI FLORIO, Ingham, Whitaker e Woodhouse con Sede a Torino e stabilimenti ed amministrazione a Marsala.
La Cinzano ha salvato il marchio della Florio.
La città di Marsala con il Marsala Florio compie ogni giorno il giro del mondo.

ETICHETTE DI ALCUNE PRESTIGIOSE INDUSTRIE VINICOLE

IL MARSALA fuori MARSALA

Con il grande successo commerciale del vino Marsala in tutto il mondo, alcune aziende produssero ed imbottigliarono il Marsala utilizzando proprie etichette.
Fu consentito fino al 1931, l’anno in cui entrò in vigore il decreto che vietava l’imbottigliamento fuori il territorio di Marsala.

watch movies online. Buy wow gold

 

<<< Torna alle tappe del percorso espositivo >>>